L’ importanza del magnesio

Il magnesio è un minerale importantissimo per la salute di tutto l’organismo. Interviene in numerose funzioni corporee e si trova soprattutto nelle ossa. Le fonti principali sono gli alimenti vegetali; il fabbisogno giornaliero dipende da numerosi fattori.

Ruolo del magnesio

Il magnesio è, come il calcio, fondamentale per salute e lo sviluppo delle ossa e dei denti. Il corpo di un adulto contiene circa 25 grammi di magnesio; più della metà è localizzato nelle ossa; circa un quarto si trova nei muscoli, compreso il muscolo cardiaco; il resto è distribuito principalmente nel fegato, nel sangue, nei reni e nell’apparato digerente.

Il magnesio svolge quindi numerose funzioni: partecipa alla costituzione dello scheletro; rinforza lo smalto dei denti; regola la sintesi delle proteine, il metabolismo di lipidi e glucidi, la pressione sanguigna, la trasmissione dell’impulso nervoso, le attività enzimatiche, le contrazioni muscolari, la coagulazione del sangue. Il magnesio interviene anche nei meccanismi di regolazione del sonno e del tono dell’umore.

Assunzione di magnesio e dosi raccomandate

La dose raccomandata giornaliera di magnesio non è uguale per tutti; dipende dal peso corporeo, dall’età, dal sesso e da particolari condizioni generali o di salute. Per esempio, in gravidanza il fabbisogno aumenta di circa 40 mg al giorno. Secondo la Commission of the European Communities(1993), la dose giornaliera raccomandata è compresa tra 150 e 500 mg/die.

Il magnesio deve essere assunto principalmente tramite l’alimentazione; in caso di carenza di magnesio il medico può consigliare una supplementazione con specifici integratori, che comunque non sostituiscono una dieta corretta.

Il mantenimento della concentrazione plasmatica di magnesio dipende in larga parte dall’apporto alimentare e dall’efficienza del meccanismo di conservazione a livello renale e intestinale.

Il magnesio si trova principalmente nei vegetali: nella frutta secca; nei legumi; nei cereali integrali; nel cacao e, di conseguenza, nel cioccolato; nella frutta e nella verdura fresca, soprattutto verdura a foglia verde e banane. Ne sono, inoltre, ricchi alcuni alimenti ittici. Anche carne e latticini contengono magnesio, ma in quantità inferiori rispetto ai vegetali. Circa l’80% del magnesio presente nei cereali si perde con la raffinazione; dunque, un cereale molto raffinato è povero di questo minerale.

Il momento migliore per assumere magnesio attraverso la dieta è a colazione: un esempio di colazione ricca di magnesio? Yogurt con cereali integrali, qualche noce e una banana e farete il pieno di magnesio!

In generale, una dieta ricca di alimenti vegetali contiene più magnesio di una maggiormente basata sull’assunzione di carne e derivati animali. L’organismo trattiene circa un terzo del magnesio assunto con il cibo, mentre il resto viene eliminato tramite le feci, l’urina e il sudore.

Chi suda di più ha bisogno di una dose giornaliera maggiore di questo prezioso oligoelemento; è quindi ancora più importante fare attenzione all’assunzione di magnesio in caso di attività fisica intensa, quando si fanno abitualmente saune e in altre situazioni in cui si può verificare sudorazione abbondante, per esempio in chi soffre di iperidrosi (eccessiva sudorazione) o nelle donne in menopausa.

 

Fonte: http://www.viversano.net